EVENTI REGIONALI
3Ottobre
BOLOGNA

 

LA STRUTTURA CHE CONNETTE: LIBRI IN MENSA 1° incontro

 

Aggiungi questo evento al calendario:

Tre incontri tra manager e ospiti delle Cucine Popolari

Cucine Popolari e Spell, con la collaborazione di AIDP e di Manageritalia, organizzano tre serate dedicate all’arricchimento che può derivare dall’incontro di mondi distanti.
Per tre giovedì a cadenza trisettimanale (3 e 24 ottobre e 14 novembre), 24 manager e 12 ospiti delle Cucine Popolari ceneranno insieme discutendo temi legati allo sviluppo personale e alla gestione aziendale.
I partecipanti saranno parte attiva della serata valorizzando la diversità in un'ottica decisamente pragmatica: l’arricchimento reciproco proveniente dallo scambio di esperienze e vedute tra mondi distanti e con scarse possibilità di incontrarsi.

Le serate iniziano alle 19.30 con la breve presentazione di un libro che offre spunto ai manager nella loro attività professionale e che fornisce indicazioni pratiche anche nella vita extralavorativa.
Alle 20 è prevista la c ena, durante la quale i partecipanti, suddivisi in piccoli gruppi misti coordinati da un formatore, discuteranno del tema assegnato.
Dopo un’ora circa i gruppi sono chiamati a riferire in plenaria.
La serata termina alle 22.30.

La quota di partecipazione alla serata, che sarà devoluta alle Cucine Popolari, è di € 80,00.
Ai Soci AIDP, e ad un aventuale accampognatore, è riservata la quota di € 50,00.

I libri e i relatori delle serate:

3 Ottobre 2019
Mats Alvesson, André Spicer, Il paradosso della stupidità - Il potere e le trappole della stupidità nel mondo del lavoro, 2016, Raffaello Cortina Editore.
Relatore: Paolo Vergnani

24 ottobre 2019
Oliver Burkeman, La legge del contrario. Star bene con se stessi senza preoccuparsi della felicità, 2018, Mondadori.
Relatore: Daniele Scaglione

14 novembre 2019
Daniel Kahneman, Pensieri lenti e veloci, 2011, Mondadori.
Relatore: Nicola Grande

Sede e orari
• Luogo dell’evento: Cucine Popolari, via del Battiferro 2, Bologna.
• Orario: 19:30-22:30.

Per approfondire: il Bias di Conferma
Siamo tutti vittime del Bias di Conferma, che è bello e rassicurante, perché ci consente di vivere nell’illusione di avere sempre ragione. Ma è anche pericoloso per chi deve prendere decisioni importanti. Senza contare che, inevitabilmente, ci porta a reiterare i soliti copioni e limita creatività e apprendimento.
Il Bias di Conferma si basa su due meccanismi: sociale e cognitivo. Il meccanismo sociale ci porta a frequentare principalmente persone simili a noi e che condividono con noi credenze, valori e schemi di pensiero. Se questo è vero nella vita reale, forse è ancora più eclatante nella socialità virtuale.
Il meccanismo cognitivo invece fa sì che noi utilizziamo le informazioni che ci arrivano dagli altri per avvalorare la nostra ipotesi di partenza; sostanzialmente ascoltiamo in modo strumentale, a mplificando la percezione di ciò che ratifica quello che pensiamo e filtrando quello che invece lo contraddice.
Per superare il Bias di Conferma non è sufficiente (anche se necessaria) la presa di coscienza, ma occorre intervenire su entrambi i meccanismi. 
Proprio per coinvolgere i partecipanti sia sul piano sociale che su quello cognitivo, nascono gli incontri “Libri in mensa”. Il progetto riprende, 22 anni dopo, quello che fu il primo spettacolo di teatro d’impresa in Italia “La struttura che connette” che prevedeva sul palco 4 manager privati, 4 pubblici, 2 soggetti senza fissa dimora e 2 con disturbi psichici.

PER CONTATTI, INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Alice Baldazzi
tel: 051 0141666
mail: alicebaldazzi@castaspell.it

allegatoProgramma

allegatoLocandina

 

>