Dall'art pubblicato sul nr 187_dicembre2018 di Direzione del Personale
Matilde Marandola "Parlare di responsabilità sociale è sempre molto impegnativo e occuparsene ancor di più. Già da qualche tempo se ne sente parlare molto frequentemente talvolta con finalità nobili a volte meno. Ma al di là delle mode oggi non si può fare impresa senza occuparsi di etica e di solidarietà nel senso più ampio e profondo del termine.

Le organizzazioni scambiano con l’esterno informazioni, messaggi, merci, denaro, sogni, desideri, speranze e sull’esterno hanno impatto, alimentando positività o negatività. Essere socialmente responsabili significa agire con una doppia valenza: supportare chi ne ha bisogno e fare role modelling agendo per il bene.
Dare, donare, ascoltare, supportare sono azioni necessarie che ci fanno donne e uomini oltre che manager. Le aziende oggi possono conciliare, per esempio, egregiamente attività formative e solidarietà attraverso esperienze di social team building costruendo parchi giochi per bambini in una comunità per tossicodipendenti, di team working in una mensa dei poveri e attività di sviluppo dell’empatia vivendo in team in una corsia di un ospedale, ed è meraviglioso ed emozionante vivere queste esperienze come, per fortuna, è capitato a me.

Ma la nostra AIDP? Di esperienze ricche e utili ce ne sono davvero tante in giro per l’Italia: donazioni, attività formative generose, orientamento a persone da supportare e molte altre. Il punto oggi è sistematizzarle e comunicarle come si fa con le best practices preziose e strategiche. Per questo nasce l’Area della Responsabilità Sociale che raccoglierà progetti, idee ed esperienze da raccontarci. Insomma belle e buone notizie dal mondo AIDP..."

 

Le persone 

Matilde Marandola
Referente Nazionale AIDP Area Responsabilità Sociale & Presidente AIDP Campania

Sara Cirone 
Referente AIDP per ASviS